Il Terzo Paradiso e il Mare, nella sensibilità della diversità

Il Mare, dal quale ambiente trae origine ogni forma di vita, e il Terzo Paradiso, ovvero il rinnovamento, la rinascita della nuova umanità rigenerata. Il laboratorio diventa “mezzo” per un’esperienza orientata all’inclusione sociale e all’integrazione senza barriere, unica via per rinascere ed amare consapevolmente l’ambiente circostante, dove ognuno ha il proprio posto e l’uomo perfettamente inserito nel sistema natura, non al centro in posizione dominante bensì in relazione con gli altri elementi che lo compongono nell’ottica della circolarità e reciprocità tra noi e il tutto. Ricostruire i rapporti tramite nuove interazioni e contaminazioni grazie ai materiali usati, rigorosamente di recupero (stoffe, giornali, volantini, plastica, carta, vetro, etc) che rigenerandosi nel processo creativo diventano gli strumenti di questa conversione della materia e dell’uomo. La modalità è quella del gioco, cooperativo e collaborativo, vieni a scoprirlo insieme a noi.

Etruria Eco Festival, Cerveteri RM
A cura di Silvia Filippi e Assessorato Ambiente Comune di Cerveteri.
(Foto Lorenza Lorenzon e Alessia Moricci)

cer1

cer2

cer3

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *